Giurisprudenza

Differenze tra difesa d’ufficio e gratuito patrocinio

di Valentina Ferrara

Quando si viene citato in giudizio in un processo penale, viene richiesta la nomina in un legale affinché venga garantito il diritto alla difesa sancito dalla Costituzione (art.24).

Accade però che un cittadino non disponga di un avvocato di fiducia o dei mezzi economici per poterlo nominare, i questi casi si può ricorrere a due istituti garantiti dallo Stato, diversi tra loro: la difesa d’ufficio e il gratuito patrocinio.

Difesa d’ufficio

La difesa d’ufficio è un istituto garantito a chi non abbia ancora nominato, nell’ambito di un processo penale o di un processo civile presso il Tribunale per i Minorenni, un proprio legale di fiducia o chi non ne possieda.

In tal caso il PM o il Giudice nominano ed assegnano all’imputato un difensore d’ufficio, scelto da un elenco presente presso il Consiglio dell’Ordine Forense.

Le caratteristiche della difesa d’ufficio sono:

  • Il legale nominato non può rifiutare l’incarico se non per motivi giustificati come per esempio un conflitto di interesse nella causa;
  • L’assegnazione del legale non dipende dal reddito dell’imputato;
  • Il legale può essere sostituito in qualsiasi momento da un legale di fiducia dell’imputato che quindi prenderà il suo posto;
  • Il legale d’ufficio viene pagato dall’imputato;
  • La richiesta viene presentata presso la Segreteria del consiglio dell’Ordine degli avvocati, che si trova all’interno del Palazzo di Giustizia.

Gratuito Patrocinio

Il gratuito patrocinio, anche detto Patrocinio a spese dello Stato, viene richiesto da un soggetto che voglia costituirsi in un processo civile, penale o amministrativo ma non disponga dei mezzi economici necessari a coprirne le spese.

Le caratteristiche del gratuito patrocinio sono:

  • Il soggetto deve possedere un reddito non superiore ad una certa soglia che deve essere attestata mediante documentazione specifica (variazioni di reddito non comunicate o dichiarazioni false vengono punite con la reclusione e una sanzione, oltre alle spese legali);
  • Tutte le spese sono a carico dello Stato per cui il soggetto non dovrà corrispondere alcuna somma aggiuntiva al legale assegnato;
  • Una volta accolta la richiesta di gratuito patrocinio, al soggetto verrà affidato un legale d’ufficio o potrà nominare un proprio legale di fiducia, iscritto in un apposito elenco;
  • La richiesta viene presentata presso la Segreteria del consiglio dell’Ordine degli avvocati, che si trova all’interno del Palazzo di Giustizia.

Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara Valentina Ferrara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...